Skip to content

Calo delle Impressioni in Google Ads: 6 Cause Comuni

"Calo delle Impressioni in Google Ads: 6 Cause Comuni' e l'autore, enfatizzando il focus sull'analisi delle sfide e delle soluzioni per mantenere la visibilità online

Nel mondo frenetico della pubblicità online, mantenere la visibilità è fondamentale.
Immagina di accedere al tuo account Google Ads, entusiasta di controllare le performance delle tue campagne, solo per poi scoprire un significativo calo delle impressioni.
Il panico si diffonde, e ti chiedi il motivo per cui i tuoi annunci non stiano funzionando come previsto.
Non temere!
In questo approfondito articolo del blog, esploreremo le sei ragioni più comuni di una improvvisa caduta delle impressions su Google Ads.
Resta con me fino alla fine, mi raccomando! Perchè gli ultimi due punti sono davvero sfiziosi..!

1. L’Effetto a Catena delle Modifiche alle Campagne

Una delle cause più diffuse della diminuzione delle impressioni è rappresentata dalle modifiche alle tue campagne. Queste modifiche potrebbero coinvolgere il budget, la strategia di offerta o l’introduzione di nuovi annunci.
Nonostante il potenziale aumento delle impressions, Google ha bisogno di tempo per adattarsi a queste modifiche.
L’effetto a catena di queste modifiche potrebbe manifestarsi in alcuni giorni: la pazienza è fondamentale!

Dai tempo a Google, dunque, pure se aumenti il budget da 100 euro a 500: è controintuitivo vista l’operazione a vantaggio economico di Google, ma Google potrebbe impiegarci un po’ prima di tornare a farti spendere e andare a regime.

2. Sopraffatto dalla Concorrenza: Una Guerra di Offerte

Se ii tuoi annunci stanno perdendo terreno, considera la possibilità che la tua concorrenza ti stia sopraffacendo economicamente.
Il tuo Target CPA scelto potrebbe diventare un limite quando i concorrenti optano per costi di conversione più elevati.
Nell’ambiente delle aste, l’aggressività conta.
Per contrastare ciò, hai due scelte: aumentare le tue offerte e sostenere costi per clic più elevati, o accettare un volume inferiore mantenendo la tua strategia di bidding.
È una decisione difficile, ma la natura di Google Ads richiede adattabilità.

Immagina di essere un rivenditore di elettronica: se i tuoi concorrenti reagiscono offrendo sconti ancora più allettanti, potresti trovarti in una situazione in cui il tuo Target CPA non è più competitivo, perchè i concorrenti – a fronte di un CPA più alto conteranno sugli sconti per recuperare e vendere di più – portando a un calo delle tue impressioni.

3. Stato Limitato: Quando Google Ti Mette Bastoni Extra Tra le Ruote

Una ragione meno ovvia ma critica è il temuto “stato limitato” assegnato da Google.
Questo avviene quando gli annunci affrontano potenziali problemi di marchio (tipico il caso di rivenditori) o entrano in settori considerati ad alto rischio, come farmaceutico o gioco d’azzardo.
I tuoi annunci potrebbero iniziare senza restrizioni, solo per essere limitati successivamente mentre Google acquisisce una migliore comprensione del tuo prodotto o servizio.

Un’azienda che opera nel settore della salute potrebbe incontrare difficoltà se i suoi annunci vengono erroneamente associati a pratiche o prodotti farmaceutici vietati da Google (tipicamente, chirurgia estetica).

Se hai trovato valore in ciò che hai letto finora, allora adorerai il mio eBook gratuito! Scaricalo ora per semplificarti la vita con Google Ads

ebook gratuito su google ads: una checklist per ottimizzare le campagne nella rete di ricerca
* indicates required

Selezione il mezzo con cui vuoi ricevere contenuti da FMppc.com:

Puoi sospendere l’iscrizione in qualsiasi momento cliccando nell’apposito link presente in tutte le mie email. Per l’informativa sulla privacy, visita il sito fmppc.com (non ti preoccupare, non cederò i tuoi dati a terzi!)

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp’s privacy practices.

Intuit Mailchimp


4. La Stagionalità: Non Te Ne Dimenticare

A volte, la ragione di una diminuzione delle impressioni non è un problema, ma qualcosa di naturale, ovvero la stagionalità.
Molti settori subiscono fluttuazioni in base alle stagioni, e trascurare queste tendenze può portare a panico ingiustificato.
Ricorda, comprendere i picchi naturali e le flessioni della tua industria è cruciale per evitare allarmi inutili.

Nel settore dell’abbigliamento, ad esempio, l’autunno/l’inverno potrebbe portare a una crescita delle ricerche di giacche e cappotti, mentre l’estate potrebbe generare meno interesse per questi prodotti.
Sono cose che sicuramente sai, ma che magari non associ al mondo digitale.
La verità è che ormai mondo “concreto” e digitale si sovrappongono perfettamente e non dovresti mai scinderli tra loro.

5. Forze Esterne Che Impattano Sul Settore

Forze esterne, come importanti notizie o sconvolgimenti dell’industria, possono causare una improvvisa diminuzione delle impressions.
Più o meno come chi investe tiene d’occhio notizie su guerriglie locali e similari, anche noi dovremmo tenere a mente accadimento del genere.
La consapevolezza dei fattori esterni che influenzano il tuo settore è fondamentale per comprendere le fluttuazioni delle impressioni.

Se sei nel settore del turismo e un evento globale negativo, come una pandemia, scatena incertezza, le ricerche di viaggi potrebbero diminuire drasticamente.

6. Guai Autoinflitti: Bidding “””Intelligente””” e Parole Chiave Negative

Le ultime due ragioni di una diminuzione delle Impressions spesso derivano dalle tue azioni.

  • In primo luogo, essere troppo aggressivi con la tua strategia di bidding “””intelligente””” può avere conseguenze negative.
    Abbassare eccessivamente il tuo Target CPA potrebbe soffocare il tuo volume di impressioni perchè Google potrebbe non poterti fare “gareggiare” in aste più care
  • Inoltre, essere troppo aggressivi con le negative keyword può essere un altro problema, perchè si rischia di tapparsi le ali da soli bloccando troppe keyword di attivazione.

Conclusioni

In conclusione, il mondo di Google Ads è dinamico e richiede un monitoraggio costante.
Che si tratti di affrontare forze esterne, adattarsi alle tendenze del settore o perfezionare le tue strategie, comprendere le complessità della diminuzione delle impressioni è fondamentale.
Spero comunque di essere stato chiaro.
Se hai domande, approfitta pure del box commenti qua sotto.
Alla prossima!


Crea finalmente campagne DAVVERO efficaci!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *