Vai al contenuto

Come Determinare Se i Tuoi Competitor Hanno un Budget Google Ads Più Alto

Una delle domande più comuni tra i digital marketer ed imprenditori è se il budget dei competitor su Google Ads sia maggiore del proprio.
È una preoccupazione valida, soprattutto quando noti che i tuoi annunci non ricevono abbastanza click o impressioni nonostante tu abbia seguito tutte le best practice.
In questa guida completa, spiegherò come verificare se i tuoi concorrenti hanno un budget più alto e quali passi puoi seguire per ottimizzare le tue campagne.

Comprendere la Quota di Impressioni di Google Ads

Prima di entrare nei dettagli, è importante capire cosa significa la quota di impressioni. La quota di impressioni è una metrica che mostra la percentuale di impressioni che i tuoi annunci ricevono rispetto al totale delle impressioni disponibili nel mercato.
Ad esempio, se qualcuno cerca “dentista a Mestre” e il tuo annuncio appare il 93,42% delle volte, hai una quota di impressioni alta per quella parola chiave.

Perché la Quota di Impressioni è Importante

La quota di impressioni è cruciale perché ti dà un’idea di quanto i tuoi annunci siano visibili al tuo pubblico target.
Una quota di impressioni alta significa che i tuoi annunci vengono mostrati frequentemente, mentre una quota di impressioni bassa indica che i tuoi annunci stanno perdendo visibilità potenziale.
Ci sono due motivi principali per perdere quota di impressioni: limitazioni di budget e basso ranking degli annunci.

Aggiungere le Colonne della Quota di Impressioni al Tuo Account Google Ads

Per determinare se le questioni di budget o di ranking stanno influenzando la tua quota di impressioni, devi aggiungere colonne specifiche al tuo account Google Ads. Ecco come puoi farlo:

  1. Naviga alla Schermata della Campagna: vai alla schermata della campagna dove puoi vedere tutti i dati della campagna, comprese le impressioni, i clic e altro.
  2. Modifica le Colonne: Clicca sul pulsante “Colonne” e seleziona “Modifica colonne”.
  3. Cerca le Metriche della Quota di Impressioni: usa la barra di ricerca per trovare “Quota impressioni (persa) (budget)” e “Quota impressioni (persa) (ranking)”. Queste metriche ti mostreranno la percentuale di impressioni perse a causa di problemi di budget e di ranking, rispettivamente.
  4. Salva le Impostazioni delle Colonne: dopo aver selezionato queste metriche, salva le impostazioni delle colonne con un nome come “Metriche Quota di Impressioni” in modo da poterle accedere facilmente in futuro.

Interpretare i Dati della Quota di Impressioni

Una volta aggiunte queste colonne, è il momento di interpretare i dati. Consideriamo un esempio in cui la tua quota di impressioni è del 40%. Ciò significa che i tuoi annunci vengono mostrati il 40% delle volte e stai perdendo il 60% delle impressioni potenziali.
Se la quota di impressioni persa a causa del budget è del 40% e a causa del ranking è del 20%, è chiaro che il tuo budget è il principale fattore limitante.

Ottimizzare il Tuo Budget

Se la tua quota di impressioni è bassa a causa delle limitazioni di budget, devi allocare più fondi alle tue campagne. Ecco alcune strategie per ottimizzare il tuo budget:

  1. Dai Priorità alle Campagne con Alte Prestazioni: allocca più budget alle campagne che stanno già performando bene. Questo garantisce che i tuoi soldi siano spesi su annunci che probabilmente daranno risultati migliori.
  2. Aggiusta le Offerte per Parole Chiave Importanti: aumenta le offerte per le parole chiave cruciali per il tuo business. Questo può aiutare a migliorare la posizione dell’annuncio e aumentare la visibilità.
  3. Ragiona sulla giornata-tipo: aggiusta il programma degli annunci per mostrarli durante le ore di punta quando il tuo pubblico target è più attivo. Questo può aiutare a massimizzare l’efficienza del tuo budget.

Migliorare il Ranking degli Annunci

Se la quota di impressioni persa è dovuta al basso ranking degli annunci, concentrati sul miglioramento della qualità e della rilevanza dei tuoi annunci.
Ecco come puoi farlo:

  1. Migliora la Qualità degli Annunci: crea copy degli annunci accattivanti che risuonino con il tuo pubblico. Usa call to action forti e evidenzia i punti di forza unici.
  2. Migliora l’Esperienza della Pagina di Destinazione: assicurati che le tue pagine di destinazione siano rilevanti, carichino velocemente e offrano una buona esperienza utente. Una transizione senza problemi dall’annuncio alla pagina di destinazione può migliorare il punteggio di qualità.
  3. Utilizza le Estensioni degli Annunci: usa estensioni come sitelink, callout e snippet strutturati per fornire informazioni aggiuntive e migliorare la visibilità degli annunci.

Se hai trovato valore in ciò che hai letto finora, allora adorerai il mio eBook gratuito! Scaricalo ora per semplificarti la vita con Google Ads

ebook gratuito su google ads: una checklist per ottimizzare le campagne nella rete di ricerca
* indicates required

Selezione il mezzo con cui vuoi ricevere contenuti da FMppc.com:

Puoi sospendere l’iscrizione in qualsiasi momento cliccando nell’apposito link presente in tutte le mie email. Per l’informativa sulla privacy, visita il sito fmppc.com (non ti preoccupare, non cederò i tuoi dati a terzi!)

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp’s privacy practices.

Intuit Mailchimp


Monitorare l’Attività dei Competitor

Oltre a ottimizzare le tue campagne, è essenziale tenere d’occhio l’attività dei competitor.
Strumenti come SpyFu, SEMrush e Ahrefs possono fornire approfondimenti sulle strategie pubblicitarie di budget dei tuoi concorrenti. Queste informazioni possono aiutarti a rimanere competitivo e adattare le tue strategie di conseguenza.

Caso di Studio: Migliorare una Campagna con Bassa Quota di Impressioni

Vediamo un caso di studio ipotetico per illustrare come queste strategie possono essere applicate. Supponiamo di gestire un nuovo account Google Ads per un dentista locale.
Dopo aver configurato le campagne e seguito le mie indicazioni, noti che la quota di impressioni è solo del 40%. Ecco un approccio passo-passo per migliorare questa situazione:

  1. Analizza i Dati della Quota di Impressioni: scopri che il 40% della quota di impressioni persa è dovuto al budget e il 20% al ranking degli annunci.
  2. Aumenta il Budget: decidi di aumentare il budget del 50%, dando priorità alla campagna con le migliori performance che targetizza parole chiave come “dentista vicino a me” e “servizi dentali di emergenza”.
  3. Migliora la Qualità degli Annunci: riscrivi il copy degli annunci per includere frasi come “appuntamenti nello stesso giorno” e “cure dentali a prezzi accessibili,” che probabilmente attireranno più clic.
  4. Migliora le Pagine di Destinazione: ottimizza le pagine di destinazione con tempi di caricamento più veloci e contenuti rilevanti, migliorando il punteggio di qualità.
  5. Monitora i Risultati: nel mese successivo, monitori la campagna e noti che la quota di impressioni è aumentata al 65%, con un aumento corrispondente di clic e conversioni.

Bilanciare Budget e Qualità

Trovare il giusto equilibrio tra budget e qualità degli annunci è la chiave per una campagna Google Ads di successo.
Non si tratta sempre di spendere di più dei tuoi concorrenti, ma di spendere in modo intelligente.
Concentrandoti sulle aree con alte performance e ottimizzando continuamente i tuoi annunci e le tue pagine di destinazione, puoi ottenere risultati migliori senza necessariamente aumentare significativamente il tuo budget.

Sfruttare Tecniche Avanzate

Per inserzionisti più avanzati, sfruttare tecniche come l’A/B testing, gli annunci dinamici di ricerca e le strategie di offerta automatizzata può migliorare ulteriormente le tue campagne.
L’A/B testing ti permette di confrontare diversi copy degli annunci e pagine di destinazione per vedere quale performa meglio.
Gli annunci dinamici di ricerca generano automaticamente annunci basati sul contenuto del tuo sito web, garantendo rilevanza.
Le strategie di offerta automatizzata come il Target CPA e il Target ROAS possono aiutare a massimizzare l’efficienza del tuo budget regolando le offerte in tempo reale basandosi sui dati di performance.

Monitorare le Campagne Regolarmente

Google Ads non è una piattaforma da impostare e dimenticare. Revisionare e regolare regolarmente le tue campagne basandoti sui dati di performance è cruciale. Ecco alcuni consigli per un’ottimizzazione continua:

  1. Revisioni Settimanali della Performance: dedica del tempo ogni settimana per revisionare la performance della tua campagna. Cerca tendenze nei clic, nelle conversioni e nella quota di impressioni.
  2. Aggiusta Offerte e Budget: basandoti sui dati di performance, aggiusta le tue offerte e budget per concentrarti sulle parole chiave e campagne con alte performance.
  3. Raffina il Targeting: usa i segmenti di pubblico e i dati demografici per raffinare il tuo targeting. Questo assicura che i tuoi annunci vengano mostrati al pubblico più rilevante.
  4. Aggiorna il Copy degli Annunci: aggiorna regolarmente il copy degli annunci per mantenerlo fresco e rilevante. Testa nuovi titoli, descrizioni e call to action.
  5. Monitora l’Attività dei Competitor: tieni d’occhio l’attività dei competitor

Conclusioni

Determinare se i tuoi concorrenti hanno un budget Google Ads più alto è cruciale per ottimizzare le tue campagne. Capendo e analizzando i dati della quota di impressioni, puoi identificare se le questioni di budget o di ranking stanno influenzando la performance dei tuoi annunci. Ottimizzare il tuo budget, migliorare la qualità degli annunci e revisionare regolarmente la performance delle campagne sono strategie chiave per rimanere competitivo nel mondo della pubblicità digitale.

Se hai domande o hai bisogno di ulteriore assistenza con le tue campagne Google Ads, non esitare a contattarmi. Spero che questa guida ti sia stata utile e ti fornisca le intuizioni necessarie per ottimizzare i tuoi sforzi pubblicitari digitali. Buona pubblicità!


Crea finalmente campagne DAVVERO efficaci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *