Google Analytics 4: Fare l’Upgrade Oppure Aspettare?

Verso la fine del 2020, Google ha lanciato Google Analytics 4 (per gli amici GA4), la nuova versione del classico Analytics (tra gli smanettoni noto anche come Universal Analytics o UA) a cui immagino tu sia già abituato.
Ciò significa che d’ora in poi, quando sarai intenzionato ad aprire un nuovo account Google Analytics, la cosiddetta proprietà predefinita sarà quella di GA4.
Inoltre, Google stesso esorta i vari utenti di UA a fare il passaggio verso questa nuova infrastruttura di analitica.

Chiaramente, molte persone sono confuse: dovrebbero passare subito alla nuova versione o è possibile aspettare? E la vecchia versione? Cosa le succederà?
Ipotizzo tu sia una di queste persone, altrimenti non saresti qui a consumare questo mio contenuto.

Ebbene, lascia che indossi il mio mantello da super eroe e venga in tuo soccorso.
Nei prossimi paragrafi sviscererò questi punti:

  • dovresti eseguire immediatamente l’upgrade a Google Analytics 4 e abbandonare Universal Analytics?
  • dovresti averli entrambi?
  • dovresti rimanere con Universal Analytics?

Non stai per perdere i dati di Universal Analytics

In Internet recentemente notavo un po di allarmismo.
Molte persone preoccupate dall’idea di veder scomparire i dati del proprio sito web nel classico Universal Analytics.

Se sei una di queste persona, rilassati.
Respira.
T – R – A -N – Q – U – I – L – L -O !

Innanzitutto, milioni di persone utilizzano UA!
In secondo luogo, questa terza versione di Analytics non aveva spodestato immediatamente la versione precedente, che, anzi, per molto tempo ha continuato a essere utilizzata dai nostalgici.

E, soprattutto, potrai sempre continuare a creare proprietà Analytics in stile UA invece di GA4..! (vedere paragrafo qui sotto)

Una rapida comparazione tra Google Analytics 4 e Universal Analytics

Ecco qui di seguito quelle che ritengo essere le differenze più importanti tra le due versioni.
Ce ne sono anche altre, anche perché GA4 viene costantemente aggiornato.
Per la stessa ragione, alcuni degli elementi dell’elenco di seguito potrebbero cambiare nel tempo.

  • Google Analytics 4 è basato sugli eventi
    Cose come visualizzazioni di pagina, transazioni e simili non appaiono più qui non sono più disponibili.
    Si, hai letto bene. Anche le visualizzazioni di pagina!
  • I modelli di dati sono diversi
    Google Analytics 4 utilizza un modello di dati più flessibile in cui cose come “categoria evento”, “azione evento” e così via non sono più necessarie.
    Semplifico un po, ma di base puoi sfruttare qualsiasi parametro personalizzato completamente a tuo piacimento.
  • Dati da app e siti web in un’unica proprietà
    UA è centrato sopratutto sui siti web: ora potrai ricevere più agevolmente informazioni multi-dispositivo.
  • BigQuery è ora gratis
    Prima questo strumento di analytica era riservato agli utenti premium di UA. Ora il problema non si pone più.
  • Misurazioni avanzate più facili da gestire
    Non dovrai più impazzire per tracciare i click in uscita o quanto a lungo una persona guarda un video caricato su YouTube: sono tutte funzionalità presenti all’interno di Google Analytics 4.

Se vuoi approfondire l’argomento, comunque, ti consiglio di leggere questo contributo proveniente direttamente dal sito di supporto di Google.

Meglio iniziare a familiarizzare con GA4 fin da ora

Anche se Universal Analytics è ancora una piattaforma di analisi più matura , penso proprio sia il caso di iniziare il prima possibile a familiarizzare con Google Analytics 4.

Alla fine della fiera, molto probabilmente diventerà la principale piattaforma di analisi utilizzata su scala globale.
Ergo, prima inizi e prima acquisirai esperienza.
Tradotto? Tutti dovranno imparare di nuovo GA e avrebbe senso per te essere tra i primi!

D’altra parte, è necessario tenere presente che la quantità di materiale didattico GA4 è molto inferiore al momento. La maggior parte dei tutorial si concentra ancora su Universal Analytics.
Ecco perché sto sviluppando un corso apposito su GA4..! 🙂

Iscriviti alla mia newsletter per sapere quando sarà disponibile il mio corso completo su Google Analytics 4.
Iscrivendoti riceverai anche un eBook sull’ottimizzazione delle campagne nella rete di ricerca di Google Ads.
Non male, eh?

Tracciare parallelamente con GA4 e UA

La chicca in questo è momento è che puoi avere entrambi gli strumenti sul tuo sito web contemporaneamente – intendo Universal Analytics e Google Analytics 4 – senza alcuna interferenza tra di essi.

Continua a leggere per capire come abilitare entrambi.

E per i progetti nuovi?

Avrai capito che se stai già usando Universal Analytics per un sito, la scelta è tra queste due opzioni:

  • aggiungere GA4 e tracciare i dati parallelamente su entrambe le piattaforme
  • attendere e implementare GA4 in futuro

Ma cosa fare se stai iniziando a lavorare su un nuovo progetto? Dovrai per forza affidarti solo GA4? E per quanto riguarda Universal Analytics?

Per il momento, con l’attuale set di funzionalità di Google Analytics 4, lo userei solo come strumento aggiuntivo.
Lo strumento principale dovrebbe essere Universal Analytics (ma questo approccio probabilmente cambierà ad un certo punto tra qualche mese).

Dunque, a meno che tu non debba far uso di BigQuery, penso proprio che il buon vecchio Universal Analytics debba rimanere la tua scelta numero 1, perché più rodato.

Attivare Universal Analytics, malgrado l’avvento di Google Analytics 4

A questo punto la domanda è naturale: come attivare il buon vecchio Universal Analytics, se quando creiamo un account Analytics siamo spinti verso GA4?
Semplice, segui i seguenti passaggi:

  • Una volta che avrai abbozzato il tuo account analytics, che per forza di cose sarà GA4 di default, clicca in basso a sinistra sul simbolo dell’ingranaggio in basso a sinistra (voce Amministratore)
  • clicca sul bottone blu Crea proprietà
  • scendi giù e clicca sull’interruttore corrispondente alla voce “Crea uan proprietà Universal Analytics”
  • dopodichè puoi scegliere se creare entrambe – UA e GA4 – o solo la proprietà Universal Analytics: a te la scelta.

    Qui sotto un collage di due screenshot esplicative

In estrema sintesi

Sebbene Google Analytics 4 offra alcune funzioni interessanti (come canalizzazioni o percorsi), ci sono ancora molte funzionalità che mancano agli utenti (rispetto al vecchio Universal Analytics).

Tutte queste funzionalità mancanti verranno aggiunte in seguito? Chi lo sa.
Se sapessi prevedere il futuro, avrei già svoltato vincendo qualche lotteria..!
Ma Google sta lavorando duramente per rilasciare nuove funzionalità quasi ogni settimana, ultimamente.

Dunque, mancando alcune funzionalità in GA4, sembra proprio che Universal Analytics continui a essere ancora bello maturo e si immagina che la situazione rimarrà tale ancora per un pezzo.

Ergo, penso proprio che non dovresti ancora abbandonare Universal Analytics.
Io stesso lo userò personalmente come piattaforma principale almeno fino alla seconda metà del 2021.
A meno che, ovviamente, Google non introduca prima tutti i pezzi mancanti.

Questo però non giustifica alcun tipo di pigrizia, però!
Ti esorto a implementare comunque Google Analytics 4 per familiarizzare il più velocemente possibile con la sua struttura e strumenti.

A dire il vero, non è solo un mio suggerimento: tra le pagine del proprio sito di supporto, Google stesso ci dice questo:

Fonte: documentazione raggiungibile qui

Per questo motivo, le best practice suggeriscono due implementazioni: una completa per Universal Analytics e un’altra completa per la proprietà Google Analytics 4

Dunque il consiglio vero e proprio è di mantenere entrambi fino a quando GA4 non è davvero rodato al 100% utilizzando l’apposito stratagemma che ti ho descritto nel paragrafo precedente per avere insieme UA & GA4.

Spero di esserti stato d’aiuto!
Per qualsiasi cosa, utilizza pure l’area commento qui sotto.
Alla prossima!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *