Segmenti di Pubblico per la Pubblicità su YouTube: Come Targetizzare le Campagne Video

Fare pubblicità su YouTube significa raggiungere facilmente il suo pubblico di destinazione, utilizzando una gran varietà di formati di annunci.
Tuttavia, è essenziale utilizzare la giusta opzione di targeting degli annunci di YouTube, altrimenti sarebbe tutta creatività sprecata!

Ecco qui di seguito una lista dei segmenti di pubblico per le campagne su YouTube, nel caso tu voglia evitare di rivolgerti a un professionista e cimentarti personalmente.

Targeting in base alla ricerca

A maggior ragione se lavori in un settore di nicchia, il targeting degli annunci video basato sulla ricerca ti consente di posizionare strategicamente i tuoi annunci davanti gli occhi di persone che presumibilmente stanno cercando cose inerenti alla tua nicchia.

Attenzione però!
Dico “presumibilmente” perché non siamo comunque di fronte a il sistema delle campagne testuali di ricerca, in cui creiamo annunci per domande mirate.
Questo sarebbe il caso in cui Marco Rossi digita “eCommerce rasoi elettetrici” sulla bara di ricerca di Google perché vuole cambiare il proprio rasoio e noi sbuchiamo immediatamente davanti i suoi occhi con un annuncio testuale.

Qui con YouTube non c’è domanda diretta => risposta diretta immediata, tuttavia se nel targeting per ricerca impostiamo “rasatura” e “rasoi”, ci sono delle buone probabilmente di far comparire il nostro video davanti gli occhi di quelle persone che ultimamente hanno fatto ricerche correlate su YouTube (e anche su Google).
Non male, eh?

Targeting per canale

Una vera e propria magia!
Continuiamo con l’esempio dell’eCommerce di rasoi.
Supponiamo che uno dei tuoi competitor – butto lì un nome inventato rasoileggendari.com – abbia un canale YouTube ben frequentato e che abbia attivato il programma di monetizzazione.
Ebbene, questo significa che prima e durante i suoi video potrebbe comparire dei video promozionali altrui.

Si, hai già capito dove voglio andare a parare..!
Uno di quei video potrebbe essere il tuo!
Sarà sufficiente inserire il canale di rasoilegendari.com per dire a Google Ads “caro Google Ads, fai comparire il mio video prima o durante i video di questo mio competitor”

Non vuoi dichiarare apertamente guerra ai competitor?
Ti capisco.
Puoi sempre targetizzare canali complementari.
Ad esempio, un canale specializzato sullo stile per l’uomo e similari.
Insomma, le possibilità sono davvero tanto e questa è probabilmente la mia targetizzazione preferita, specie quando ci stiamo immettendo per la prima nel mercato e dobbiamo iniziare a farci conoscere.

Targeting per lista contatti

Ne web-marketing si dice spesso che la vera forza stia nella propria lista contatti e che è fondamentale catturare subito nome ed email di potenziali clienti.
Il che ha decisamente senso, perché così facendo non si è più in balia degli algoritmi di siti altrui (Facebook…ecc…).
Se disponi di una lista contatti, sappi che la puoi utilizzare per indirizzare di conseguenza la tua pubblicità su YouTube.
In questo modo farai vedrai i tuoi annunci video a quelle persone che sono presenti nel tuo archivio email.
Per farlo ti basterà caricare dentro Google Ads un file csv opportunamente sistemato.
Controindicazioni? Devi aver già spento tot mila euro nel tuo account Google Ads (allo stato attuale il limite è pari a 50.000 euro)

Targeting per dati demografici e interessi

Inserisco queste macro-categorie in un paragrafo unico, ma sappi che all’interno di Google Ads ci sono vari sotto menu che permettono di scendere a fondo.
Facciamo qualche esempio:

  • Età: si commenta da sola.
    Il tuo pubblico ha 30 anni? 40 anni?? Di più? Di meno? Utilizza il criterio dell’età magari per filtrare uno dei segmenti descritti sopra
  • Genere: anche in questo caso potresti restringere una delle targatizzazioni sopra proposte, se sai che il tuo prodotto o servizio ha più appeal su uomini o su donne
  • Stato parentale: il tuo prodotto o servizio è particolarmente utile per genitori? O al contrario non ha nulla a che vedere con famiglie?
  • Interessi e hobby: ci sono degli hobby che sono molto coerenti con il prodotto o servizio che vendi?

Insomma, come hai capito le possibilità con la pubblicità su YouTube sono davvero tante.
Sta a te (o al tuo consulente) pianificare la strategia e capire quali tasti toccare.
Spero che questo articolo sia stato di tuo gradimento e se hai qualche domanda utilizza pure il box commenti qui sotto.
Alla prossima!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *